“Nelson” – Romanzo

“Nelson”
Romanzo, Delos Digital 2016

Dall’arrivo della Gente del Domani il mondo è cambiato. E per Nelson sta per cambiare ancora, quando accoglie a bordo una donna che porta con sé terribili segreti.

Il romanzo:

Corsari. O forse qualcosa di meno, perché l’Inghilterra ormai si cura ben poco di loro, di Claude Nelson e della sua sgangherata flotta che depreda le ricche navi spagnole e francesi nei mari americani. In madre patria, l’interesse per il Nuovo Mondo è scemato: ora le novità sono altre, sono quelle che portano i misteriosi viaggiatori che arrivano da altre epoche, dal futuro. Che portano cannocchiali che vedono più lontano, pipe che non si frantumano, radio per comunicare istantaneamente a molte leghe di distanza.
Ma forse, anche per i viaggiatori le cose non vanno troppo bene. Forse c’è un motivo per cui ne arrivano tanti.

Acquista Nelson in epub o mobi su Amazon, IBS, Bookrepublic o sullo store dell’editore
L’incipit:

Lì nell’abisso, il mare era ancora blu. Il vento increspava la superficie dell’acqua e gradazioni sempre nuove di colore si infrangevano in creste di schiuma argentea sul bagnasciuga della nave.

Claude Nelson osservava quei colori netti e pensava alla definizione di “blu oltremare”: era il colore profondo, ancora puro, che apparteneva a un mondo di oceani lontani dalla terra brulicante di compromessi, e dai mari chiusi delle acque commerciali, sporche, macchiate di pece e di rifiuti liquefatti.

Sotto i miei piedi ci sono ancora conchiglie.

Sotto i suoi piedi, sotto la massa oceanica, esistevano a milioni, gusci a spirale che proteggevano le vite ripiegate al loro interno, resistevano all’incommensurabile pressione dell’oltremare.

Resistono ancora. Non verranno pescate tutte.

Qualcuno chiamò: “Mio Commodoro.”

 

Hanno detto:

“Un romanzo insieme appassionante e malinconico, che porta alla ribalta una nuova autrice di grande talento.”
Fantascienza.com – Nelson, romanzo di mare con viaggi nel tempo

“La bellezza di questo romanzo è che la fantascienza è uno sfondo permanente, mai dichiarato ma onnipresente, ridotto a pennellate tanto occasionali quanto determinanti, motivo dell’atmosfera di pericolo continuo che mai si palesa in forme prevedibili (…). Una graditissima sfida ai puristi del genere, con ambizioni letterarie a mio parere del tutto realizzate. Consigliatissimo.
Recensione di Paco detto Franz, su Anobii

Romanzo di mare e fantascienza… splendido mix! “Nelson” è intrigante, inchioda il lettore e non lo lascia andare fino alla fine. C’è azione, c’è precisione storica (e dei dettagli marinareschi, per chi ne sa qualcosa), e c’è anche una profonda malinconia che permea il testo e gli dà quella dimensione in più che te lo fa amare. Un’opera accurata e struggente con una dose perfetta di fantascienza. Aspetto un seguito!
Recensione di EllaRunciter su Amazon

Nonostante avessi già letto altre bozze precedenti, quest’ultima (e definitiva) versione di “Nelson” è stata una piacevole sorpresa. Lo stile di Giulia Abbate è ben rodato, ricercato, ricco di sfumature e giunto a un equilibrio maturo, coinvolgente. Posso dire che “Nelson” è un romanzo eccellente e particolare, un’opera di difficile classificazione, ma intensa, malinconica, che sa come intrigare e inchiodare il lettore.
Recensione di Elena Di Fazio su Lezioni Sul Domani

Potrebbe interessarti anche:

Ho parlato di questo romanzo, e del percorso di scrittura e di vita che mi ha portato a pubblicarlo, in una serie di post dedicate ai concetti di fallimento e successo in editoria: Vuoi pubblicare? Devi fallire!