“Liquefatio H.G.” in “Materia Oscura”

“Liquefatio H.G.”

Racconto in “Materia Oscura”, antologia a cura di E. Valentini, Delos Digital, 2017

Il libro:

Tredici voci della narrativa italiana ci sussurrano storie di donne: vive, morenti, artificiali, piccole e immense.

 

Il racconto: “Liquefatio H.g.”

In un’Italia devastata dalle mutazioni climatiche e ormai esclusa dai confini europei, una donna fronteggia una sfida che non può rimandare. Sua figlia va portata in salvo insieme al tesoro che porta con sé, e le due intraprendono un viaggio della speranza: verso l’Europa, e verso unioni dolorose, ma irreversibili.

 

“Liquefatio H.G.”: Incipit

E Luce entrò.

Dopo eoni passati a viaggiare spandendosi per innumerevoli dimensioni. Ecco un varco. Nel varco: il pianeta. Ecco vita. Un’altra possibilità.

E Luce entrò. Entrò dalla fenditura del manto spesso che avvolgeva il pianeta azzurro, percorso da tempeste elettromagnetiche minime, ma significanti.

Entrò. E studiò. Avvolse, effuse, percorse. Aveva il problema dell’esistenza: portava in sé la scintilla di una vita che cercava un’opportunità di estrinsecarsi, di esprimere al modo di quel mondo ciò che portava con sé.

Perché? E perché no?

 

Hanno detto:

Giulia Abbate dà a vita a una protagonista coraggiosa e crea un mondo sofferente, per una narrazione che a buon diritto si potrebbe definire di cli-fi, con una notevole capacità di portare sulle pagine il punto di vista femminile, quello della protagonista e di sua figlia. Liquefatio H.G non è solo un ottimo racconto di fantascienza, radicato nel presente e potente nella sua manipolazione e revisione politica del reale (perché questo è la fantascienza). Il  racconto ha una protagonista femminile (non è l’unico), chiamata ad affrontare anche problemi tipici del suo sesso, nel rapporto con una figlia che rappresenta un salto generazionale, culturale, storico.

Dalla recensione di Valerio Porcu su Tom’s Hardware

Sono entusiasta di questa antologia, perché c’è un’energia tutta speciale che si sprigiona quando le voci delle donne vengono raccolte insieme. I lettori possono scoprire nuove autrici e nuove idee sul futuro.
Tricia Sullivan

Le donne sono sempre state i pilastri della fantascienza, è ora di riconoscere il loro grande contributo nel definire quella che è oggi la letteratura del fantastico.
Pat Cadigan

Le autrici sono ben note ed il libro si legge in modo fluido e avvincente. Speriamo in un secondo volume.
Albertom, lettore, Amazon Review

Un lavoro eccellente, la qualità dei racconti è altissima. Per ognuno di loro si rimpiange non esista un romanzo intero. Letto tutto in due sere.
Gianluca Amato, lettore, Amazon Review