“Fuga da Calypso 14” su “Nuove vie del fantastico”

“Fuga da Calypso 14”

Racconto su “Nuove vie del fantastico”, blog di Franco Giambalvo, 2017

Copyright immagini Yuko Higuchi
Grazie a Franco Ricciardiello per la scelta dell’illustrazione!
    Leggi il racconto “Fuga da Calypso 14” sul Blog “Nuove Vie” 
“Fuga da Calypso 14”: incipit

Ascoltate!

Stavo morendo, stavamo morendo tutti. Persi nel freddo inverno, grigio, eterno. Immersi in sogni lunghi e sempre più vaghi, dormivamo nei nostri tunnel scavati a fatica, scaldati a stento, animati a rilento. Sogni sempre più uguali, scuri come i tunnel sempre duri, dove alla fine sempre stava lui, essere odioso, amico misericordioso: vieni, sussurrava senza muovere il naso, e sembrava, ahimé, caldo, chiaro, dal fondo del suo Inlè.

Poi arrivò Tuk la tartaruga, con le sue storie e con un piano capace, pronunciato a bocconi di calme spiegazioni dall’orlo del carapace striato da colori che mai avevamo veduto.

Ecco come andò.

Parola di Fritz!

 

Hanno detto:

 

Penso che questo racconto sia uno dei migliori di Giulia Abbate e credo che al momento sia inedito. Il pezzo è stato proposto a diverse pubblicazioni che non lo hanno mai capito. Si tratta di un’idea super originale che scoprirete poco per volta.
Devo confessare che non mi stupisce se gli “impegnatissimi” Editor delle pubblicazioni italiane di fantascienza non hanno pubblicato questo racconto, che infatti non rispetta i canoni tradizionali. Ed è questo il suo maggior pregio.
Grazie Giulia per la fantastica bellezza che condividi con tutti noi!
Il curatore Franco Giambalvo