Premio Italia per Miglior articolo: GRAZIE!

di | 19 Luglio 2021

Direi che oggi possiamo festeggiare, per tanti motivi!
Parto da vicino: ieri ho vinto un Premio Italia per il migliore articolo su rivista amatoriale!

E l’ho vinto per una recensione a un saggio di una critica molto brava che parla di autrici molto brave… mi piace vincere facile 😃


Parlo naturalmente di “Donne e fantastico” di Giuliana Misserville, pubblicato sulla mitica Bottega del Barbieri, e spero che questo riconoscimento accenda ancora di più l’interesse sull’argomento e sulle scritture delle donne.

GRAZIE di cuore a chi mi ha votata!

Festeggiamo anche per la vittoria come Miglior romanzo SF di “Avrai i miei occhi” di Nicoletta Vallorani, che riporta in auge la distopia urban-cyberpunk e temi molto importanti come il femminicidio e lo sfruttamento del corpo femminile.
Che non si dica che chi legge fantascienza è escapista, premi a un romanzo come questo lo smentiscono e anzi mi danno l’idea di un fandom impegnato e femminista.

Gaudio anche per il Miglior racconto su pubblicazione amatoriale a Francesca Cavallero, seconda donna ad aver mai vinto il Premio Urania e autrice generosa che ha saputo creare coinvolgimento collettivo in progetti e iniziative (come quella partita per La Dimora РAssociazione Ludica Culturale, che si ̬ trasformata in un appuntamento fisso di panel online alla scoperta della fantascienza!)

Abbraccio forte Annarita Guarnieri, nominata Migliore traduttrice: grande donna in tanti sensi!
Poco tempo fa, Annarita ha scelto Futuro Presente e la mia curatela per il suo “esordio” narrativo in a solo, pubblicando con noi il suo “Tutti i suoni del silenzio”: con l’occasione, leggiamolo di nuovo, e diffondiamolo, vi va?

Il premio alla Miglior copertina per la nostra “Assalto al sole”, realizzata dal grande Franco Brambilla, è un’altra gioia!

A Emanuele Manco che fa man bassa di premi va la mia stima e ammirazione, bravo e grazie per tutto il fantasy! (E anche Emanuele è del team Futuro Presente, con “Il nemico”: leggere, marsch!)

Applauso a Maico Morellini, autore di grande qualità e versatilità, per “Il ragno del tempo”, Miglior romanzo fantasy, lo leggerò senz’altro.

A Carmine Treanni e Dario Tonani, (Migliore antologia e Miglior racconto pro)… che ve devo di’? Solo GRAZIE, per il vostro instancabile lavoro di cura, scrittura e pubblicazione di belle storie.

E GRAZIE anche a tutt* coloro che hanno concorso al Premio Italia con le loro opere e con il loro lavoro: quest’anno il numero di chi ha segnalato, nominato e votato è stato alto.

Il Premio Italia è una festa di comunità, ma è anche una strada promettente per ampliare il pubblico.

La mia idea forse è nota, io aprirei il voto a chiunque acquisti anche un solo titolo di SF indipendente, sarò un po’ estrema, come al solito? 😇

Al di là delle proposte per il futuro, già com’è ora il Premio Italia può ampliare ancora la sua platea, e coinvolgere sempre più persone, lettori e lettrici, che saranno certamente felici di leggere buona fantascienza, fantasy e fantastico di loro connazionali.

Siamo sulla buona strada, insomma.
Ed è questo il motivo principale per festeggiare insieme!

(Illustrazione di Julie Dillon)

Ed ecco a fine articolo qualche link che può essere utile.

Il mio articolo “Donne e fantastico di Giuliana Misserville”, vincitore del Premio Italia 2021 come Miglior articolo su pubblicazione amatoriale

Il sito del Premio Italia, con la lista dei premiati e delle premiate di quest’anno.

Il racconto “Il nemico” di Emanuele Manco, per Futuro Presente (Delos Digital)

Il racconto “Tutti i suoni del silenzio” di Annarita Guarnieri, per Futuro Presente (Delos Digital)

Emanuele Manco ha risposto a qualche mia domanda in occasione di una passata edizione dei Premi Italia, ecco qui: Come vincere un Premio Italia

Stessa cosa per Maico Morellini! Come si vince un Premio Italia? I consigli di Maico Morellini

Seguimi qui sul blog via feed, o su Facebook .
Sono anche (poco) su Instagram e su Linkedin.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *