Bordighera Book Festival 2020 – C’è anche il mio romanzo

Da giovedì 27 agosto a domenica 31 agosto si svolgerà a Bordighera, in Liguria, la quinta edizione del Bordighera Book Festival, dedicato a libri e autori&autrici da tutta italia.

Ci sarà anche il mio romanzo storico “La cospirazione dell’inquisitore”, che troverai (ormai è una piccola tradizione 😉 ) allo stand dei “Romanzi storici di Elide Ceragioli”.

Sono molto grata a Elide Ceragioli e al suo attivissimo marito Giuseppe Cuminatto per ospitare il mio libro e quelli di altri bravi autori e autrici insieme a quelli di Elide, nelle loro numerose partecipazioni a festival e fiere del libro.
(A dirla tutta, non vedo l’ora di riuscire a saltare su un treno e poter condividere con loro una di queste esperienze, abbracciarli di persona e stare insieme. Al momento sia i treni che gli abbracci restano questione complessa, ma non sarà così per sempre.)

“In un Medioevo pieno di insidie e poteri in guerra, un romance travolgente, ricco di colpi di scena e amori illeciti. “
Leggi di più: “La cospirazione dell’inquisitore”

“La cospirazione dell’inquisitore” è il mio primo romanzo storico, dopo tanta fantascienza, uscito per Fanucci Editore nella collana Leggereditore.

Scriverlo ha significato lasciare territori conosciuti per avventurarmi in un genere che ho sempre letto e apprezzato, e che mi ha impegnata molto, in una ricostruzione quanto più accurata possibile del contesto e delle atmosfere dell’italia del 1301.
Racconta una storia d’amore, ma anche e soprattutto tante storie di potere, e la lotta di una donna per sopravvivere, ma anche e soprattutto per prevalere.

Delle quasi quattrocento pagine non si avverte il peso. Scorrono che è una bellezza, così come va giù piacevolmente una pietanza i cui ingredienti siano stati ben dosati. Questo ha fatto l’autrice, calibrando perfettamente le giuste dosi di avventura, mistero, sesso e sentimento. E (già che ormai sono intrappolata nella metafora gastronomica) cucinando il tutto con il condimento di uno stile impeccabile e ricco, e con dialoghi ben speziati.

Recensione di Giovanna Repettocontinua su Il paradiso degli orchi

Nella bella cornice del Bordighera Book Festival, Elide Ceragioli presenterà anche il suo romanzo giallo-storico “Ildegarda e il mistero dell’arciere“, che ho recensito sul mio blog Libri Sul Medioevo.

Ildegarda è corpo in primis, e la sua fede, la sua bontà, le sue visioni sono espressioni della viriditas che la percorre e che la donna accoglie…

Medica, filosofa, erborista, musicista e compositrice, teologa, visitata da visioni e allo stesso tempo impegnata nell’amministrazione comunitaria, Ildegarda è la summa delle qualità femminili che rendono le donne capaci di impegnarsi tanto nel sacro, nella connessione con la Natura e con l’invisibile, quanto nella cura delle persone e delle collettività.

Curioso come queste caratteristiche, in un certo senso, siano anche la cifra stilistica di Elide Ceragioli: una voce calma, non viziata da protagonismi, che procede pacata e resta salda sullo sfondo, a raccontare l’alto e il basso mantenendo un certo riguardo per chi legge.

Dalla mia recensione a “Ildegarda e il mistero dell’arciere” di Elide Ceragioli, sul blog Libri Sul Medioevo

La presentazione del romanzo avverrà Sabato 29 agosto alle 18:5, presso lo spazio “Milleluci”.
Qui il programma completo del festival che vede incontri libreschi susseguirsi per tutti i quattro giorni della manifestazione.

(E ora, una mia piccola considerazione accessoria.)

Finisce un’altra stagione complessa. Non siamo ancora “fuori” dalla pandemia da covid19, nulla è ancora finito e nulla sarà come prima.

Allo stesso tempo, qualcosa non può passare via, deve restare uguale, anzi, più forte di prima.

La comunità va protetta, la necessità di stare insieme fisicamente esiste, è importante e va praticata. Naturalmente, nello scrupoloso rispetto di norme di sicurezza, igiene e momentaneo distanziamento fisico, e NON nelle situazioni di estrema emergenza… Ma che il distanziamento sia fisico e non sociale, e che siamo esseri estremamente bisognosi di occasioni di ritrovo penso ce lo dicano i fatti, oltre che questi pesanti mesi che abbiamo dovuto trascorrere separati.

Nei prossimi mesi, se la situazione sanitaria e le norme precauzionali lo consentiranno, riprenderò anche io a muovermi, come ho fatto nello scorso autunno.

Sembra passata un’era. Probabilmente lo è.
Sarebbe bello ritrovarsi anche in quella nuova, in modo diverso, ma tenendoci strette le cose che contano.

Presto nuovi appuntamenti e news. Nel frattempo, se sei nei paraggi fai un salto al Bordighera Book Festival e al banco dei Romanzi Storici di Elide!

Continua a seguirmi qui sul blog, con il feed oppure sulla pagina facebook Giulia Abbate – L’arte di scrivere felici.
Grazie!

Se ti è piaciuto condividi, grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *