Ubik, Valico, La città dei libri: ci vediamo a Roma

Ci stiamo preparando per un fine settimana coi fiocchi!

Dopo tanto lavoro dietro le quinte, dopo la stesura di un’agenda bella densa (che probabilmente dovrò rimpinguare ancora…) siamo ormai ai blocchi di partenza: domani parto per Roma, dove troverò le mie colleghe e un sacco di scatoloni pieni di libri!

Vado con ordine.

Ci vediamo da UBIK!

Venerdì 21 febbraio alle 18:00 sarò alla Libreria Ubik Tiburtina di Roma, insieme alla saggista Elisabetta Di Minico, alla scrittrice Liliana Marchesi e allo scrittore Delos Veronesi.

Parleremo di distopia e delle sue tante sfumature, in una tavola rotonda concentrata sulle storie, sul futuro e su come affrontare criticamente (e narrativamente) le sfide che ci aspettano.
QUI L’EVENTO SU FACEBOOK

Utopia e distopie

Con Liliana Marchesi ed Elisabetta Di Minico animeremo un panel anche sabato 22 febbraio, alle 18:00, al Festival del libro fantastico Valico, che si terrà alla Città dell’Altra Economia in largo Dino Frisullo a Roma (quartiere Testaccio).

La chiacchierata verterà su un argomento oggi molto discusso e cercato: “Utopia e distopie”.
QUI L’EVENTO SU FACEBOOK

La città dei libri

Sarò al Valico Festival anche in un’altra veste: per tutti e due i giorni della manifestazione, sabato 22 febbraio e domenica 23 febbraio, farò la libraia! Sarò insieme a Nicoletta Frasca, e con l’aiuto di Librerie di Roma (sponsor del festival) e della Libreria Caffè Tomo proporremo al pubblico un assortimento di libri fantastici e di fantascienza per tutti i gusti!

Li abbiamo scelti noi, con un criterio di ampiezza e varietà.

Ci sono quindi best-sellers, classici del fantastico e saghe YA molto amate, ci sono romanzi meno conosciuti e di generi più ricercati, ci sono chicche che abbiamo scovato apposta.
Ci sono gli Oscar Fantastica di Mondadori, i classiconi fantascientifici Fanucci, i “festeggiati” Bradbury e Asimov (quest’anno è il centenario della nascita di entrambi!).
E ci sono editori indipendenti come Zona42, Delos Digital, Edizioni Atlantide, Edizioni di Comunità.
E poi romanzi “strani” e bellissimi che abbiamo scovato nei cataloghi Guanda, Einaudi, Feltrinelli.
E poi storie bizzarre e collaterali di Safarà Edizioni, Nottetempo, PianoB, 66thand2nd.

Scrittrici e scrittori fantastici di ogni tipo!
La fantascienza di Ann Leckie, N.K. Jemisin, Nnedi Okorafor, Ian McDonald, Margaret Atwood, Ursula K. Le Guin, Philip K. Dick, China Mieville, Dan Simmons, Naomi Alderman, i fratelli Strugckij, Aleksandr Bogdanov.
Il fantastico di Neil Gaiman, Clive Barker, Andrzej Sapkowski, Christelle Dabos.
l weird di Alasdair Gray, Barbara Comys, James VanDerMeer. L’horror di Lovercraft, di Shirley Jackson, di Thomas Ligotti.
Oltre a titoli da ogni parte del mondo (Cina, India, Ex URSS, Africa, Giappone) c’è un’ampia scelta di autori e autrici italiane: Nicoletta Vallorani, Michele Mari, Vanni Santoni, Dario Tonani, Bruno Arpaia, Lucilla Sergiacomo, Marco Vichi, Eleonora Federici, Valerio Evangelisti, Franco Ricciardiello, Silvia Costantino, Leonardo Patrignani (che sarà con noi domenica, per un firmacopie).
Un’attenzione particolare alla scrittura delle donne: oltre alle autrici già citate, abbiamo incluso libri fantastici di Mary Shelley, Angela Carter, Doris Lessing, Lydia Yuknavitch, Tiziana Triana, Samantha Shannon, P.D. James e altre!
E infine tanti manuali e saggi interessanti di ottima qualità, tra i quali le guide Odoya.

Per raccontarti questa avventura da libraie, abbiamo aperto una pagina: La città dei libri.

Lì, posteremo gli scatti delle copertine, del lavoro di allestimento e della due giorni di festival.

Abbiamo intitolato questa cosa “libreria itinerante”, perché se va bene, chissà, potremmo ripeterla in altre manifestazioni. Ma questa è (spero!) un’altra storia.

Ti aspetto a Roma: alla Libreria Ubik Tiburtina e al Valico Festival al Testaccio, per fantastici giorni di fantastico 🙂

Continua a seguirmi qui sul blog, con il feed oppure sulla pagina facebook Giulia Abbate – L’arte di scrivere felici.
E passa per La città dei libri: le porte sono sempre aperte, l’unico passaporto richiesto è la curiosità per la lettura.
Grazie!

Se ti è piaciuto condividi, grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *